2 Luglio 2010

L'unità della nazione

Uncategorized

A Torino introducono il vincolo affettivo per individuare le famiglie di fatto e Giovanardi grida all’attentato niente meno che all’integrità nazionale. Ho risposto così:

“E’ davvero bizzarro che davanti alla città di Torino che riconosce dignità ai vincoli d’affetto tra le persone, il sottosegretario alla famiglia gridi all’attentato all’unità nazionale”, ha dichiarato il Vicepresidente del PD Ivan Scalfarotto, commentando le dichiarazioni di Carlo Giovanardi.

“Il sottosegretario Giovanardi finge di non sapere che la Corte Costituzionale ha affermato, soltanto un paio di mesi fa, che il concetto di famiglia non può ritenersi cristallizzato a quello dell’epoca in cui la Costituzione entrò in vigore” ha proseguito Scalfarotto.

“Giovanardi ignora evidentemente che riconoscere pari diritti e dignità a tutti i cittadini rafforza la Costituzione, non la indebolisce. Se è davvero preoccupato per l’unità della nazione ne dia piuttosto dimostrazione per fatti concludenti dissociandosi da un governo in cui un partito secessionista come la Lega ha un ruolo determinante”, ha concluso Scalfarotto.

Una replica a “L'unità della nazione”

  1. gianluca ha detto:

    giovanardi finge anche di non sapere cosa combinano le persone a lui vicine: i suoi compagni di partito e soprattutto i suoi familiari… ricordaglielo tu Ivan, in barba al politically correct