10 Maggio 2019

Il progetto eversivo del M5S spiegato in un minuto

Appunti, Attività parlamentare, Democrazia, Interventi in Aula, XVIII Legislatura

Resoconto stenografico del mio intervento in aula dell’8 maggio 2019

IVAN SCALFAROTTO (PD). Presidente, il fatto che una forza tradizionalmente proporzionalista introduca con questa riduzione dei senatori una soglia maggioritaria altissima, è la dimostrazione che questa riforma costituzionale non serve a rendere il Senato e il Parlamento più funzionali, ma ad impedirne il funzionamento. Cioè la verità è che tutto questo… A parte che fa passare il messaggio che se i parlamentari possono essere ridotti così, senza modificare le competenze delle Camere, significa evidentemente che i parlamentari non fanno nulla, perché se il carico di lavoro resta perfettamente uguale e si può dimezzare la forza lavoro, vuol dire che qui si lavora alla metà delle nostre potenzialità. Che è il messaggio che volete, che il MoVimento 5 Stelle vuol far passare al Paese, perché questa riforma costituzionale ha proprio questa finalità: quella di dimostrare che le Camere non servono, che le Camere sono fatte di mangiapane a tradimento, di parassiti, e che si può togliere la sovranità popolare da qui, passarla ai referendum propositivi di “Fraccaropoli”, del Ministro Fraccaro, superare il modello di democrazia rappresentativa e consegnare tutto nelle mani della Casaleggio Srl. Questo è il progetto eversivo al quale, signor Presidente, noi ci opporremo in ogni modo (Applausi dei deputati del gruppo Partito Democratico).

  • Elezioni Regionali Puglia Scalfarotto Presidente

  • Ivan Scalfarotto

    Deputato di Italia Viva e Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. È il fondatore di “Parks - Liberi e Uguali”.