3 Febbraio 2014

Grillini in calzoncini corti

Appunti, Attività parlamentare, XVII Legislatura

Passata la versione squadristi, i parlamentari 5stelle sono passati alla versione bulli di periferia. Questo pomeriggio, infatti, uno mi ha addirittura fatto il verso. Una di quelle cose che fanno i bulli di undici o dodici anni nei cortili delle scuole nei confronti degli adolescenti sospettati di essere gay. La cosa singolare è che non eravamo in un cortile, ma nell’aula della Commissione Giustizia della Camera dei deputati.

Penso che potrete vederlo presto on line. Il “cittadino” che mi fa il verso è stato infatti ripreso da una sua collega, che filmava tronfia la seduta a dispetto del divieto di filmare noto a lei stessa e a tutti noi (e ribadito a più riprese dalla presidente Ferranti). Il grillino in questione è lo stesso che durante la discussione della legge contro l’omofobia (sulla quale alla fine poi M5S non espresse nemmeno voto contrario) dichiarò nell’aula di Montecitorio che io usavo la mia omosessualità a fini politici. La cosa più omofobica sentita in aula in quei giorni: al confronto, la Roccella e Giovanardi avrebbero meritato la tessera onoraria di Arcigay.

La cosa buffa, infatti, è che i grillini si danno grandi arie di campioni dell’antidiscriminazione salvo poi rendersi protagonisti di scivolate medievali: da quello che accusa le deputate PD di essere campionesse del sesso orale, al post che chiede cosa fare alla presidente Boldrini trovandosela in macchina, al leader maximo fieramente contrario allo ius soli.

Mancava solo Andrea Colletti in calzoncini corti a farmi il verso, col suo tono da bulletto omofobo di periferia qual è.

Una replica a “Grillini in calzoncini corti”

  1. Lara Spesso ha detto:

    I grillini sbagliano nel metodo e invece di rivedersi ribadiscono la propria cieca arroganza, ma sul merito ci sarebbe da ridire…E’ mai possibile che da un aumentano le file di italiani alle mense della Caritas e dall’altro il PD regala soldi pubblici alle assicurazioni e alle banche? Ma ve ne rendete conto o no che avete una percezione assolutamente distorta della realtà e che perpetuate azioni più dannose che inutili al bene comune che voi dovreste rappresentare?