1 Gennaio 2014

Divorzio all’argentina

Appunti

Pare che sia nato un grande scandalo a causa del fatto che la moglie di un calciatore argentino del Catania ha cominciato una relazione con un altro calciatore argentino, che invece gioca nell’Inter. Se ne trova notizia con grande diffusione di dettagli e immagini su giornali e siti, anche insospettabili, il che prova il grande interesse pubblico causato dalla vicenda.

A restituirci bene il senso della questione, dandoci anche un fondamentale contributo sociologico sull’ambiente nel quale la vicenda si è sviluppata, è stato Diego Armando Maradona. L’ex fuoriclasse, argentino pure lui, non stanco di diffondere perle di saggezza sul fisco, ha spiegato che ai suoi tempi uno che avesse “soffiato” la donna a un collega sarebbe stato considerato un traditore e, in quanto tale, sarebbe stato picchiato a turno dai compagni di squadra nello spogliatoio.

L’intera vicenda dimostra quale tipo di codice d’onore viga ancora oggi negli spogliatoi calcistici e anche come tutto il vasto mondo che guarda al calcio con attenzione si attenda da quell’ambiente tratti di machismo che sono per fortuna ormai del tutto anacronistici nel resto del mondo.

Coppie che si dividono e si ricreano nei luoghi di lavoro ce ne sono un sacco, in tutti gli ambienti, senza che questo, per fortuna, dia più alcun pubblico scandalo. Del resto, sono almeno cinquant’anni che la nostra società elabora su queste vicende: come non pensare a “Divorzio all’italiana”, il bellissimo film di Germi in cui le vicende amorose, in assenza di divorzio, dovevano risolversi a pistolettate.

Ma se questa è la mentalità dominante nel mondo del calcio, e se soprattutto tutti troviamo che la cosa sia assolutamente naturale, si capiscono molto bene anche le ragioni per cui la lotta all’omofobia da quelle parti sia considerata un’impresa ai limiti dell’impossibile.

Una replica a “Divorzio all’argentina”

  1. Antonio Radici ha detto:

    Caro Ivan,
    per loro fortuna, da cittadini argentini sposati in Argentina, possono chiedere il divorzio in Argentina ed evitare l’inutilita’ della separazione legale e dell’attesa di almeno 3 anni, da sommare ai tempi della giustizia civile italiana.

    Esisteva una proposta di legge per ridurre la separazione legale, mai votata in aula durante la scorsa legislatura. La proposta della Moretti si e’ arenata in commissione. Qual e’ la posizione del PD a riguardo?

    La querelle Maxi Lopez – Wanda Nara – Icardi e’ abbastanza sgradevole, ma pensa quanto peggiore e’ la situazione di coloro che non possono usufruire di un divorzio umano e normale.