15 Novembre 2013

Stabili e affidabili

Diritti, Laicità

A Bologna il Tribunale decide di dare una bambina in affidamento temporaneo a una coppia gay. Copio e incollo dall’articolo del Corriere: “Si tratta di due uomini di mezza età, con un lavoro e un buon reddito, che convivono da tempo. Sono una coppia stabile e affidabile”. Questo è il giudizio del Tribunale su questa famiglia. Ora, furori ideologici a parte, proprio non capisco per quale motivo una bambina in attesa di una famiglia non dovrebbe – in un paese civile – essere affidata a due persone di mezz’età, con un lavoro e un buon reddito, che convivono da tempo come una coppia stabile e affidabile. O qualcuno pensa seriamente che per quella bambina che sia meglio l’abbandono?

Una replica a “Stabili e affidabili”

  1. […] Stabili e affidabili – Ivan Scalfarotto. […]