16 Aprile 2013

Spos* in fuga

Attività parlamentare, XVII Legislatura

Lorenza e Ingrid si sposeranno in Svezia a giugno. Nel frattempo hanno aperto un blog (si chiama “Lei disse sì”) e raccolgono le foto di coloro che sono (stati) costretti a sposarsi all’estero: la pagina si chiama “Spos* in fuga” e potete contribuire anche con le vostre foto.

Mi ha fatto venire in mente che a New York, prima dell’introduzione del matrimonio egualitario, molti eterosessuali andavano a sposarsi nel Massachussets. Era nello stesso tempo una protesta nei confronti del proprio Stato e una manifestazione di solidarietà con i propri amici gay e lesbiche. Non sarebbe male se un bel po’ di eterosessuali italiani andassero a sposarsi a Nizza per dimostrare la loro contrarietà allo stato delle cose in Italia.

Nel frattempo, questa mattina, ho depositato alla Camera due ulteriori proposte di legge che Sergio Lo Giudice ha predisposto e presentato al Senato, una delle quali ancora sul matrimonio ugualitario.

P.S. Nel blog di Lorenza e Ingrid manca la foto mia e di Federico. Fintanto che sono qui a lavorare per il matrimonio ugualitario in Italia, abbiamo deciso che non ci sposeremo all’estero.

Una replica a “Spos* in fuga”

  1. Paolo ha detto:

    “Fintanto che sono qui a lavorare per il matrimonio ugualitario in Italia, abbiamo deciso che non ci sposeremo all’estero.”

    Grazie.