26 marzo 2010

Endorsement n. 9 – Torino, Marco Bellion

Uncategorized

Se credessi sarei valdese, su questo non ho dubbi. Il modo di questa antica comunità protestante italiana di vivere la propria fede e il proprio ruolo di cittadini nella società mi ha sempre fatto una profonda impressione. La loro profonda religiosità e la limpidezza della loro laicità mi lascia sempre ammirato e stupito, abituato come sono, come tutti noi, a una religione rappresentata da una Curia gerarchica, dogmatica e militante, sicura di sé e chiusa all’ascolto dell’altro, iperattiva sul piano politico e su quello legislativo. La differenza dei valdesi salta all’occhio per cose che sottolineano la differenza in modo plastico: sono guidati da una donna, Maria Bonafede; sotto lo slogan “fai qualcosa di laico” hanno finanziato con l’otto per mille raccolto (incluso il mio, da sempre) progetti per la ricerca sulle staminali embrionali; sono assolutamente aperti nei confronti degli omosessuali (lo stesso presidente dell’Arcigay di Milano, Marco Mori, è valdese); hanno promosso l’apertura di uno sportello per il deposito del proprio testamento biologico: insomma è gente che non penserebbe mai di imporre, in nome della propria fede, i propri comportamenti a chi quella fede non condivide. E questo atteggiamento di apertura e di rispetto autentico nei confronti dell’altro si accompagna a un rigore morale e a un’apertura mentale che ho riscontrato come una costante negli ormai tanti valdesi che ho avuto la fortuna di avere come amici, già dai tempi della mia infanzia a Foggia. Uno di questi amici è Marco Bellion, che corre per essere riconfermato consigliere regionale in Piemonte a sostegno della nostra Mercedes Bresso. Marco ha lavorato molto bene in questa legislatura ed è stato in precedenza anche assessore della giunta Bresso alla Provincia di Torino. Conosce ed ha a cuore il suo territorio ed è uno che non ha paura, come direbbe Ignazio, di dire dei sì e dei no molto precisi per difendere quei territori. Sono stato a Torino l’altroieri ed ho visto quanta fiducia e quanto affetto abbia saputo sviluppare nelle persone della sua città e delle sue valli. Le elezioni in Piemonte sono probabilmente uno dei test più importanti per scegliere tra la destra rappresentata dal populismo becero del leghista Cota e la sinistra democratica, aperta ed europea di Marco e di Mercedes. Parlatene con tutti, utilizzate queste ore decisive per convincere amici e conoscenti. Croce sul PD, scrivere Bellion.

Una replica a “Endorsement n. 9 – Torino, Marco Bellion”

  1. Riccardo O ha detto:

    Grazie, Ivan!