6 Febbraio 2013

With a little help from my friends, 2013

Appunti, Candidatura 2013

Come a ogni campagna elettorale, mi rivolgo ai miei (e)lettori per chiedere loro un contributo finanziario, anche piccolissimo, per le spese della campagna elettorale.

Uno dei pochi vantaggi del porcellum è che i candidati non devono sostenere spese per produrre materiale elettorale sulla propria persona. E tuttavia quasi tutti i partiti richiedono ai candidati un contributo di una qualche consistenza per poter creare un pool con il quale finanziare la campagna di tutto il gruppo dei candidati: manifesti, macchine per far viaggiare i candidati nel collegio, spese di affitto di sale e così via.

In aggiunta, una delle cose che ho imparato in questi anni è che far politica costa: viaggi, telefono, mangiare e dormire in giro. Anche per me che l’ho fatta in maniera parchissima, credetemi, è stato così. E finanziare la politica con piccoli versamenti da parte di persone che ti sostengono in questo modo, oltre che con il proprio voto, è il sistema più sicuro per conservare la propria indipendenza e la propria libertà.

Per l’elettore, d’altro canto, in un sistema senza finanziamento pubblico ai partiti, sarebbe un modo per scegliere chi finanziare sapendo che finalmente non tutti indistintamente godono delle nostre tasse. Non so voi, ma a me pensare che con la mia irpef si siano finanziati il Trota e la Minetti non mi fa stare tanto bene.

Per questo, piuttosto che cercarmi un finanziatore a cui poi essere “grato” vita natural durante, preferisco rivolgermi a voi che mi leggete e mi seguite per chiedervi di diventare i miei micro-finanziatori, anche con un piccolo versamento, come accadrebbe in democrazie più antiche ed evolute della nostra.

Per legge tutti i finanziamenti a favore di un candidato devono essere effettuati presso un conto ad hoc, intestato a un mandatario elettorale. La legge, poi, stabilisce una precisa rendicontazione da fare alla Presidenza dell’Assemblea presso la quale si è stati eletti che pubblicherò sul blog contestualmente al Deposito della stessa presso la Camera dei Deputati e comunque, negli stessi termini, anche nel caso in cui non fossi eletto.

Se vorrete dunque contribuire alla mia “campagna di Puglia”, le coordinate del Conto presso il Banco Popolare sono:

“ALBERTO CASTOLDI MANDATARIO ELETTORALE DI IVAN SCALFAROTTO”
IBAN: IT69R0503401614000000000987

Dall’estero il codice swift è: “BAPPIT22”, a cui va sempre fatto seguire l’IBAN.

Grazie sin d’ora per il vostro sostegno e per l’affetto con cui da tempo mi seguite.

2 risposte a “With a little help from my friends, 2013”

  1. DI CAPUA ANGELO ha detto:

    CIAO IVAN, SARO’ LIETO DI POTERTI AIUTARE FINANZIARIAMENTE E TI PREGO DI FAVORIRE LA VITTORIA DEL PD CON LA TUA LUCIDITA’ INTELLETTUALE DI CUI IL TUO ULTIMO LIBRO NE E’ LA TESTIMONIANZA. IN BOCCA LA LUPO ANGELO DI CAPUA

  2. […] Sono riuscito a versarne 18 mila: 13 mila raccolti grazie a una colletta tra amici e conoscenti e attraverso il blog, 5 mila di tasca mia. Quindi, nel bilancino che trovate allegato, vedrete che i conti partono da […]

  • Elezioni Regionali Puglia Scalfarotto Presidente

  • Ivan Scalfarotto

    Deputato di Italia Viva e Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. È il fondatore di “Parks - Liberi e Uguali”.